Carta "dedicata a te"

Incremento ed estensione del contributo economico

Data:

02 gennaio 2024

Immagine principale

Descrizione

CARTA “DEDICATA A TE”

In applicazione del decreto del 29 novembre 2023, n. 660310, del Ministro delle Imprese e del made in Italy, adottato di concerto con il Ministro dell'Economia e delle finanze e con il Ministro dell'Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, sono state emanate le disposizioni attuative dei commi 1, 2 e 3 dell’articolo 2 del citato decreto-legge n. 131/2023, pertanto si forniscono le indicazioni circa l’incremento e l’estensione del contributo economico in oggetto:

  1. Destinatari del beneficio

 I beneficiari del contributo economico non devono presentare domanda,

 Si tratta, nello specifico, dei soggetti beneficiari della Carta “Dedicata a te”, i quali:

  • hanno ritirato la Carta presso gli Uffici postali abilitati e hanno provveduto ad attivarla entro la scadenza del 15 settembre 2023, prevista dall’articolo 5, comma 4, del citato decreto 18 aprile 2023;
  • per ragioni a loro non imputabili, non hanno potuto ritirare o attivare la Carta entro il termine sopra indicato.

2.  Ammontare del beneficio economico e modalità di utilizzo

 Il contributo economico, pari a 382,50 euro, è integrato di ulteriori 77,20 euro per tutti i beneficiari. 

Poste Italiane S.p.A. abilita la Carta agli acquisti dei beni sopra indicati con l’utilizzo delle ulteriori risorse aggiuntive stanziate dall’articolo 2, comma 3, del decreto-legge n. 131/2023.

3. Consegna delle Carte non ritirate e non utilizzate

 Per garantire la completa attuazione delle finalità di tutela dei nuclei familiari più fragili, il decreto interministeriale del 29 novembre 2023, all’articolo 2, comma 2, ha previsto la possibilità per i beneficiari già individuati di ritirare o attivare la Carta - qualora siano stati impossibilitati a farlo entro il termine previsto per ragioni a loro non imputabili - a decorrere dal 15 dicembre 2023.

 In particolare, in attuazione delle previsioni del citato decreto interministeriale del 29 novembre 2023, Poste Italiane S.p.A. procederà a:

  • sbloccare le Carte non attivate per coloro che le hanno ritirate, ma non hanno effettuato alcun pagamento entro il 15 settembre 2023;
  • autorizzare gli Uffici postali abilitati al servizio alla consegna delle Carte a coloro che non hanno potuto procedere al ritiro delle stesse.

Sia nel caso di Carte non ancora attivate che di Carte non ancora ritirate, Poste Italiane S.p.A. rende disponibili ai beneficiari l’originario importo di 382,50 euro (come da decreto interministeriale del 18 aprile 2023) integrato con l’importo di 77,20 euro, derivante dall’applicazione del successivo decreto interministeriale del 29 novembre 2023.

 Il termine per l’effettuazione del primo pagamento con la Carta da parte dei beneficiari, come sopra indicati, è fissato al 31 gennaio 2024, pena la decadenza dal beneficio.

4. Termini di utilizzo

Tutti i soggetti beneficiari del contributo dovranno utilizzare interamente le somme accreditate entro e non oltre il 15 marzo 2024.

Pagina aggiornata il 23/02/2024